mercoledì 26 settembre 2012

Il vesuvio di rigatoni di Alfonso Iaccarino

Il vesuvio di rigatoni di Alfonso Iaccarino


Questa ricetta è un classico di Alfonso Iaccarino famoso chef e titolare del ristorante Don Alfonso di Sant'Agata Sui Due Golfi,posto bellissimo con un panorama stupendo sul golfo di Napoli e quello di Salerno. La ricetta è presa dalla Gazzetta Gastronomica: http://www.gazzettagastronomica.it/2012/il-vesuvio-di-rigatoni-di-alfonso-iaccarino/, la riporto così come è pubblicata e in fondo metto le mie modifiche.


Ingredienti


 per 4 persone:

260 g rigatoni
50 g piselli
250 g mozzarella
60 g carne di maiale macinata
30 g pane in mollica
6 cl latte
50 foglie di basilico
5 cl olio extra vergine di oliva
15 g cipolla
300 g di ragù di pomodoro
2 uova
10 g aglio
pepe e sale


Procedimento


Preparare le polpettine con la carne di maiale macinata, il pane bagnato nel latte, 1 uovo, aglio tritato, sale e pepe e rosolarle in olio extravergine.

Sbollentare 40 foglie di basilico e frullarle con un po’ di olio (salsa di basilico).

Intiepidire 4cl di latte, aggiungerci 70 g di mozzarella tagliata finemente e cuocere a bagnomaria ( salsa di mozzarella).

Saltare i piselli con la cipolla rosolata; tagliare finemente i restanti 180 g di mozzarella.

Cuocere l’altro uovo per 7 minuti in acqua bollente, raffreddare e tritare.

Cuocere i rigatoni per 3 minuti e mantecarli con una metà del ragù di pomodoro e una metà del basilico.

In un contenitore di carta stagnola di circa 8 cm precedentemente foderato di carta pellicola, comporre un timballo con i rigatoni, mozzarella tagliata finemente, piselli, uovo tritato, polpettine e basilico ( consigliamo di adagiare la mozzarella sia sul fondo che sulla parte superiore del timballo per tenere ben fermo il tutto).

Cuocere per 14 minuti in forno a 160°.
Sformare ed adagiare sul piatto.
Finire con il ragù di pomodoro, salsa di mozzarella e salsa di basilico, basilico a foglie e un filo di olio extra vergine.

Modifiche

Ho omesso sia i piselli che l'uovo sodo, un po' per gusto e un po' per ragioni di spazio. Il contenitore di stagnola è molto piccolo e rimane poco spazio per il ripieno, ho preferito mettere solo mozzarella quasi frullata e polpettine piccolissime. Il timballo è formato da 10 rigatoni in piedi più 2 che ho messo a chiusura prima di coprire completamente con la mozzarella. Dopo 12-14' ho tolto i timballini dal forno e fatti intiepidire giusto il tempo per poterli sformare. Ho tolto la pellicola e rimessi capovolti nella teglia con la carta forno. Ho infornato di nuovo fino a quando anche le pareti esterne del timballo sono diventate belle dorate. Non mi piaceva l'aspetto umidiccio. Per completare il piatto ho proceduto come da ricetta.

    10 commenti:

    1. Bello almeno quanto l'originale. Brava!!!
      Quando mi cimenterò, ti tormenterò di domande.

      RispondiElimina
    2. Ma è un capolavoro!!!
      Mai vista una roba del genere! E' bellissimo!

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Grazie,non è così complicato come sembra.

        Elimina
    3. un piatto bellissimo da vedere e gustoso da assaggiare!
      complimenti!
      alla prossima!

      RispondiElimina
    4. Spettacolare Antonia, mi hai messo voglia di provarci:)

      RispondiElimina

    Translate

    I miei amici