Il vesuvio di rigatoni di Alfonso Iaccarino

Il vesuvio di rigatoni di Alfonso Iaccarino


Questa ricetta è un classico di Alfonso Iaccarino famoso chef e titolare del ristorante Don Alfonso di Sant'Agata Sui Due Golfi,posto bellissimo con un panorama stupendo sul golfo di Napoli e quello di Salerno. La ricetta è presa dalla Gazzetta Gastronomica: http://www.gazzettagastronomica.it/2012/il-vesuvio-di-rigatoni-di-alfonso-iaccarino/, la riporto così come è pubblicata e in fondo metto le mie modifiche.


Ingredienti


 per 4 persone:

260 g rigatoni
50 g piselli
250 g mozzarella
60 g carne di maiale macinata
30 g pane in mollica
6 cl latte
50 foglie di basilico
5 cl olio extra vergine di oliva
15 g cipolla
300 g di ragù di pomodoro
2 uova
10 g aglio
pepe e sale


Procedimento


Preparare le polpettine con la carne di maiale macinata, il pane bagnato nel latte, 1 uovo, aglio tritato, sale e pepe e rosolarle in olio extravergine.

Sbollentare 40 foglie di basilico e frullarle con un po’ di olio (salsa di basilico).

Intiepidire 4cl di latte, aggiungerci 70 g di mozzarella tagliata finemente e cuocere a bagnomaria ( salsa di mozzarella).

Saltare i piselli con la cipolla rosolata; tagliare finemente i restanti 180 g di mozzarella.

Cuocere l’altro uovo per 7 minuti in acqua bollente, raffreddare e tritare.

Cuocere i rigatoni per 3 minuti e mantecarli con una metà del ragù di pomodoro e una metà del basilico.

In un contenitore di carta stagnola di circa 8 cm precedentemente foderato di carta pellicola, comporre un timballo con i rigatoni, mozzarella tagliata finemente, piselli, uovo tritato, polpettine e basilico ( consigliamo di adagiare la mozzarella sia sul fondo che sulla parte superiore del timballo per tenere ben fermo il tutto).

Cuocere per 14 minuti in forno a 160°.
Sformare ed adagiare sul piatto.
Finire con il ragù di pomodoro, salsa di mozzarella e salsa di basilico, basilico a foglie e un filo di olio extra vergine.

Modifiche

Ho omesso sia i piselli che l'uovo sodo, un po' per gusto e un po' per ragioni di spazio. Il contenitore di stagnola è molto piccolo e rimane poco spazio per il ripieno, ho preferito mettere solo mozzarella quasi frullata e polpettine piccolissime. Il timballo è formato da 10 rigatoni in piedi più 2 che ho messo a chiusura prima di coprire completamente con la mozzarella. Dopo 12-14' ho tolto i timballini dal forno e fatti intiepidire giusto il tempo per poterli sformare. Ho tolto la pellicola e rimessi capovolti nella teglia con la carta forno. Ho infornato di nuovo fino a quando anche le pareti esterne del timballo sono diventate belle dorate. Non mi piaceva l'aspetto umidiccio. Per completare il piatto ho proceduto come da ricetta.

    Commenti

    1. Bello almeno quanto l'originale. Brava!!!
      Quando mi cimenterò, ti tormenterò di domande.

      RispondiElimina
    2. Ma è un capolavoro!!!
      Mai vista una roba del genere! E' bellissimo!

      RispondiElimina
      Risposte
      1. Grazie,non è così complicato come sembra.

        Elimina
    3. un piatto bellissimo da vedere e gustoso da assaggiare!
      complimenti!
      alla prossima!

      RispondiElimina
    4. Spettacolare Antonia, mi hai messo voglia di provarci:)

      RispondiElimina
    5. complimenti e grazie x le indicaz.....ci proverò

      RispondiElimina

    Posta un commento