domenica 30 settembre 2012

La parigina

la parigina





La parigina è una pizza che a Napoli si trova a tutte le ore, dalla mattina nelle vetrine delle pasticcerie insieme a cornetti e altre preparazioni dolci per finire  alla sera in tutte le rosticcerie. Molto apprezzata soprattutto dai ragazzi che alla classica colazione dolce preferiscono parigina e succo di frutta. Si presta a diverse farciture, questa ricetta e con il ripieno classico e più diffuso.

Ingredienti


Per una  teglia di cm.32 X 24

  • 5-600 g di pasta per pizza 
  • 1        pezzo di pasta sfoglia grande quando la teglia* 
  • 400 g di pomodori pelati  
  • 150 g di prosciutto cotto a fette 
  • 300 g di provola sciutta
  • olio evo,sale e pepe q.b. 

 * la sfoglia l'ho presa in pasticceria già stesa.


Procedimento


In una teglia oliata stendere la pasta per pizza, (ognuno sceglie la ricetta che preferisce) coprire con i pelati sgocciolati e spezzettati e conditi con olio,sale e pepe lasciandone un po' da parte.

Continuare facendo uno strato di prosciutto e uno con le fette di provola, distribuire il resto dei pelati e coprire con la sfoglia già bucherellata.

Spennellare la sfoglia con il tuorlo e infornare in forno caldo a 180°-200°, Se la superficie si colora troppo coprire con un foglio di alluminio e portare a cottura.

5 commenti:

  1. Rendi tutto così semplice!
    Evviva!
    Allora, d'ora in poi, solo 'Parigina'
    (napoletanissima!)
    home-made!!!

    RispondiElimina
  2. Solo la foto mette fame!
    Stratosferica Antonia, bravissima

    RispondiElimina
  3. Buongiorno signora Antonia,
    ieri ho preparato le trofie con calamari, ceci e patate e non dico il successo e i complimenti che ci sono stati per voi. Come secondo piatto ho fatto invece i calamari gratinati,la cui ricetta è su questo sito e sono vanuti ancora più buoni dell'altra volta.
    Io lo ripeterò sempre: ANTONIA RUSSO è semplicemente un genio della cucina e una cuoca talentuosissima! Sabato credo che preparerò la parigina....Rita

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rita mi fa piacere che il pranzo sia stato gradito, non bastano le ricette bisogna anche saperle eseguire, perciò brava a te.

      Elimina

I miei amici