mercoledì 10 ottobre 2012

il rustico napoletano


il rustico napoletano

Classico della rosticceria tradizionale napoletana, presente sempre in formato mignon nell'assortimento della rosticceria da buffet, particolare per il contrasto dolce-salato tra il guscio e il ripieno. Questo è il formato tradizionale, esiste anche la versione a "torta" chiamata pizza rustica.

Ingredienti

per la pasta frolla

  • 500 g di farina 00
  • 200 g di strutto 
  • 50   g di zucchero 
  • 1     uovo 
  • 1     cucchiaino di miele
  • 1/2  guscio d'uovo di acqua 

 

per il ripieno

  • 300 g di ricotta 
  • 2     uova 
  • 50 g di salame napoletano 
  • 150 g di scamora o provolone dolce 
  • sale, pepe, parmigiano grattugiato q.b. 

inoltre occorre 1 uovo  e un pò di latte per spennellare.

 

Procedimento



Lavorare la frolla come d'abitudine e tenere in frigo avvolta nella pellicola per almeno 2 ore.

In una ciotola sbattete le uova  con sale, pepe e un cucchiaio di parmigiano, unite la ricotta e amalgamate per bene, aggiungete il salame e il formaggio a dadini e mischiate tutto.
Stendete la frolla non troppo spessa.

Imburrate e infarinate gli stampi e rivestiteli con la frolla bucherellata,  riempite con il ripieno e chiudete con altra pasta sempre bucherellata, fare aderire bene la frolla delle calottine con quella della base.

Spennellate con tuorlo e latte mischiati.

Cuocete in forno caldo a 180° per circa 20'  o comunque fino a quando sono belli dorati.






6 commenti:

  1. Profumo di mare11 ottobre 2012 10:17

    Eccolo qua,
    finalmente è arrivato anche LUI!
    Provvedo all'acquisto degli ingr. per il ripieno,
    la frolla posso già iniziare a prepararla.
    Che ti voglio bene,
    come se ne vuole ad una cara amica, invece,
    non te l'ho ancora scritto,vero?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie sei gentilissima, non hai un profilo su facebook?

      Elimina
  2. Ah, il rustico napoletano, buono altro che storie!

    RispondiElimina
  3. Questo mi fa impazzire.Grazie!! :)

    RispondiElimina
  4. ti ho scoperto solo stamattina ma sento di non poter più fare a meno dei tuoi splendidi suggerimenti. Condivido il sentimento d'amore per un padre che non c'è più, che mi ha fatto anche da madre (perduta troppo presto) e che ho amato profondamente senza troppe smancerie (i figli si baciano quando dormono...) adoro la semplice eleganza delle tue foto e alcuni tuoi strumenti di lavoro evidentemente di famiglia sono di una bellezza struggente. Piacere davvero, Antonietta

    RispondiElimina

I miei amici