martedì 15 gennaio 2013

Orecchiette frutti di mare e friarielli



orecchiette frutti di mare e friarielli




Ogni inizio d'anno il pastificio Leonessa regala ai clienti  un calendario con 12 bellissime ricette. Negli anni penso di averle eseguite quasi tutte. Questa è del calendario di quest'anno con qualche piccola modifica nell'esecuzione. La ricetta originale prevede solo le vongole io ho aggiunto i cannolicchi che mi piacciono un sacco, il risultato è una ricetta gradevolissima con un buon sapore di mare.

Ingredienti per 4 persone

  • 500  g di orecchiette fresche 
  • 600  g di misto vongole-cannolicchi 
  •     2  fascetti di friaielli 
  •         olio evo q.b.
  •     2  spicchi d'aglio 
  •         sale e peperoncino q,b.

Procedimento


Pulrie i friarielli prendendo solo le cimette.

In un tegame ampio rosolare nell'olio lo spicchio d'aglio e il peperoncino, quando l'aglio sarà ben dorato eliminarlo e aggiungere  i  friarielli lavati, sgocciolati e tagliati grossolanamente. Fare cuocere velocemente a fiamma vivace.

In un'altra padella soffriggere uno spicchio d'aglio tritato con un filo d'olio, unire i frutti di mare coprire e lasciarli aprire.

Sgusciare una parte di vongole e cannolicchi e unirli insieme ai restanti nella padella dei friarielli, far insaporire per bene.

Lessare le orecchiette, scolarle, unirle ai friarielli e mantecare il tutto.








domenica 13 gennaio 2013

Il migliaccio

il migliaccio


Il migliaccio è un dolce tipico campano del periodo di carnevale insieme alle chiacchiere e al sanguinaccio. Ricorda nel profumo e nel sapore il ripieno delle sfogliatelle e come tutti i dolci della tradizione ogni famiglia ha la sua ricetta, questa è quella di casa mia.


Ingredienti


Prima parte degli ingredienti

  • 125   g di semola
  • 1/2    lt di latte intero
  • 500   g di ricotta ( io uso quella di fuscella perchè più morbida) 
  • 350   g. di zucchero 
  •     4   uova 
  •  30    g di burro 
  • la buccia di un limone e di un'arancia non trattati
  • 1/2 tazzina di limoncello
  • cedro candito  a cubetti q.b.
  • 1 fialetta di aroma fior d'arancia
  • un pizzico di sale



Procedimento


Portare a bollore il latte con il burro, la buccia di limone e un pizzico di sale, unire la semola e mescolare fino a quando assorbe tutto il latte.
Togliere dal fuoco e unire subito lo zucchero mischiando fino a quando si scioglie completamente e lasciare raffreddare.
Aggiungere la ricotta, mischiare e passare tutto al passaverdure (lo trovo più comodo e più veloce del setaccio), aggiungere un uovo per volta e tutti gli aromi compresa la buccia d'arancia grattugiata.
Imburrare e infarinare una teglia e cuocere a 180° per 40-50 minuti fino a quando non risulta dorato. Alla fine deve risultate umido e granuloso. Lasciare raffreddare nel forno aperto.
Completare con una spolverata di zucchero a velo.
Il migliaccio va mangiato dopo almeno 12 ore di riposo. 
Con questa dose ho usato una teglia di 26 cm.






mercoledì 9 gennaio 2013

Torretta di alici provola e pomodorini


torretta di alici provola e pomodorini




  
Un' idea presa dalla rivista Alice cucina e modificata secondo i miei gusti.
Metto gli ingredienti senza peso perchè sono andata proprio ad occhio, ognuno si regolerà in base alla quantità da preparare. Sono buone anche senza il passaggio in forno ma forse più come piatto estivo. Una ricetta semplicissima ma vi assicuro buona adatta sia come secondo che come antipasto. 




Ingredienti

  • alici freschissime
  • provola 
  • pomodorini datterino 
  • farina di mais 
  • olio evo e olio per friggere
  • sale, pepe e basilico 

Procedimento


Pulire e diliscare le alici lavarle e metterle in una scolapasta.

Tagliare i pomodorini a pezzetti e condirli con un po' d'olio e sale.

Impanare la alici solo con la farina di mais e friggerle in olio di semi. 

Preparare una teglia con la carta forno unta con un filo di olio evo e formare la torretta alternando le alici, pomodorini, provola e basilico. Regolare di sale e pepe.

In forno caldo per una decina di minuti. 

lunedì 7 gennaio 2013

Mozzarella in carrozza



mozzarella in carrozza







Riprendiamo dopo la pausa natalizia con una ricetta tipica campana, ricetta di riciclo golosissima, la mia è un po' diversa dalle altre perchè prevede la frittura anche dell'interno delle fette di pane, Va mangiata appena fritta con la mozzarella che fila, perciò preparare prima tutti i sandwich e poi procedere alla frittura.


Ingredienti

Gli ingredienti sono i soliti senza dosi precise poiché dipende da quante se ne preparano, occorrono:


fette di pane casareccio
mozzarella a fette asciutta e fredda di frigo
uova
sale, pepe e olio per friggere

Procedimento


Tagliare a fette sottili del pane casareccio un po' raffermo, potete togliere la crosta se vi va, io la lascio. 

Bagnare le fette leggermente nel latte e premere tra le mani per far uscire quello in eccesso.

 Sbattere le uova con sale e pepe e bagnare le fette di pane da un solo lato, friggere dalla parte dell'uovo e tenere da parte.




 Una volta fritte tutte le fette formare il sandwich mettendo il lato con l'uovo già fritto all'interno e le fettine di mozzarella al centro.





 Passare nell'uovo il sandwich, bagnare bene e pressare leggermente tra le mani.

 Friggere in olio caldo e mangiare filanti.






Le foto sono di Teresa De Masi che ringrazio.





venerdì 21 dicembre 2012

Ravioloni ai gamberi con sugo di vongole e telline.


ravioloni ai gamberi con sugo di vongole e telline




Si è capito che amo i piatti di pesce? questa è una bella ricetta dove la delicatezza del raviolo con il suo ripieno si sposa perfettamente con il sugo dei frutti di mare. Il risultato è un gusto piacevolissimo e ben si adatta a qualche cena delle feste.

Ingredienti

Per la pasta:


  • 200 g di semola  
  • 200 g di farina  
  • 200 g di acqua 
  •     1 pizzico di sale 
  • 300 g di gamberi
  • 200 g di ricotta
  • sale, prezzemolo e pepe  q.b.
  • 2-3 cucchiai di fondo di cottura ai gamberi :http://www.gennarino.org/bisque.htm

Per il sugo


  • 500 g tra di vongole veraci e telline
  • 4-5 pomodorini del piennolo  
  •    1 spicchio d'aglio 
  • olio evo, sale, pepe e prezzemolo q.b. 

Procedimento


per la pasta: Impastare fino ad avere una pasta liscia e morbida, lascaire riposare per circa 30' sotto una ciotola capovolta, tirare la sfoglia  alla penultima tacca dell'imperia.
Sgusciare i gamberi e farli cuocere 2' in una padella con un po' d'olio, tagliarli con la mezzaluna insieme al prezzemolo e unirli alla ricotta con sale e pepe, amalgamare con il fondo di cottura dei gamberi e farcire i ravioli.
 Ho ottenuto 25 ravioloni di cm.7x7.

per il sugo: in una padella capiente  soffriggere uno spicchio d'aglio a pezzetti con un giro d'olio, unire i pomodori schiacciati con le dite e cuocere un paio di minuti a fuoco vivace,toglierli e tenere da parte. 
Versare in padella i frutti di mare e farli aprire sempre a fuoco vivace e senza coperchio,una volta aperti rimettere i pomodorini e 2 cucchiai di fondo di cottura dei gamberi, far insaporire per pochi minuti e spegnere. Deve essere una cottura veloce.
Lessare i ravioli e alzarli con la schiumarola,versali nella padella e far insaporire a fuoco medio fino a quando si asciuga tutta l'acqua, aggiungere il prezzemolo e spegnere.


lunedì 17 dicembre 2012

Mafalde alla pescatora con crema di ceci



mafalde alla pescatora con crema di ceci







Ingredienti per 4 persone
  • 350   g di mafalde Leonessa 
  •     2   calamari medi 
  •   10   gamberoni   
  • 500   g di vongole 
  • 4-5   pomodorini
  • 200   g di ceci lessati
  • olio evo q.b.
  •     2  spicchi d'aglio
  •     1 pizzico di peperoncino
  •  prezzemolo q.b.

Procedimento


Pulire i calamari a tagliarli a striscioline.

In una padella capiente soffriggere uno spicchio d'aglio tritato in un giro d'olio, unire i calamari e farli cuocere per 5-6',  unire i pomodorini a pezzettini e completare la cottura dei calamari per pochi minuti ancora.

In un'altra padella soffriggere olio, aglio e peperoncino e unire le vongole, coprire e lasciare aprire.
 Versare le vongole nella padella dei calamari con metà dell'acqua che hanno rilasciato e tenere il resto da parte.

Fare insaporire i ceci in una padella con un filo d'olio dopodiché frullarli con l'acqua delle vongole tenuta da parte.

Sgusciare 6 gamberoni,  tagliarli a pezzi e aggiungerli nella padella con i calamari insieme ai 4 gamberoni interi, fare cuocere per 2-3' ed unire metà della crema di ceci, mischiare bene regolare di sale e fare insaporire per pochi minuti.

Lessare la pasta, togliere dalla padella i 4 gamberoni interi  e  versare la pasta, lasciare insaporire per bene.

Comporre il piatto mettendo alla base una cucchiaiata di crema e del prezzemolo tritato, versare sopra la pasta e completare con gamberoni tenuti da parte.



Translate

I miei amici