Paccheri fritti con salsiccia e mozzarella con salsa di noci all'aglio bruciato


paccheri fritti con salsiccia e mozzarella con salsa di noci all'aglio bruciato


Con questa ricetta partecipo al contest Le Strade Della Mozzarella " Pasta Bufala e Fantasia" in collaborazione con il Pastificio Leonessa . Non è stato semplice scegliere una ricetta che prevedesse la mozzarella "cucinata"  perchè da golosa di questo latticino amo mangiare la mozzarella a morsi. L'idea di questo piatto parte dal suo elemento caratteristico e cioè la salsiccia .Nella mia zona campana si prepara la salsiccia a punta di coltello che contiene all'interno la mozzarella di bufala.
Questa preparazione rende la salsiccia particolarmente gustosa e morbida. In cottura (tipicamente in padella) la mozzarella si scioglie  fondendosi con la carne di maiale e filando al taglio.
Ecco da questo nasce l'idea del mio pacchero.
Ho immaginato la pasta, in questo caso i paccheri freschi Leonessa, come un budello che recepisse la carne soffritta a parte con una dadolada di mozzarella di bufala. Per dare più carattere ho rotolato il pacchero ripieno nel pecorino e proprio come per una salsiccia l'ho fritto.
Il condimento con la noce per il gusto e croccantezza ed il profumo dell'aglio bruciato per completare il tutto.

Ingredienti

Per 12 paccheri

  • 12   paccheri freschi Leonessa  
  • 300 g di salsiccia di maiale  
  • 250 g di mozzarella di bufala campana dop
  • 1     tazzina di vino bianco secco  
  •  pecorino grattugiato q.b.
  • olio evo q.b. 
  • sale e pepe q.b.  

Per la salsa di noci

  • 50  g di noci tritate
  •  50  g di olio evo   
  • 1    cucchiaio di pecorino grattugiato  
  • 3    spicchi d'aglio 
  • una manciata di prezzemolo tritato 

Procedimento


Togliere il budello e sgranare la salsiccia.
Soffriggere la salsiccia sgranata in una padella con un filo d'olio, girare di tanto in tanto e far rosolare per bene, aggiungere il vino  lasciare sfumare e portare a cottura.
Trasferire la salsiccia in una ciotola e unire la mozzarella tagliata a dadini, regolare di sale tenendo conto della sapidità del pecorino e pepe macinato fresco.
Lessare la pasta al dente e scolarla.
Riempire i paccheri con la farcia preparata e rotolarli uno per volta nel pecorino grattugiato, friggere in olio profondo caldo.
Per la salsa di noci: in un pentolino soffriggere gli spicchi d'aglio nell'olio fino a farli bruciare, toglierli,  aggiungere le noci tritate e farle dorare, completare con il prezzemolo tritato e il pecorino grattugiato.
Versare nel fondo del piatto una cucchiaiata di salsa calda, disporre i paccheri appena fritti sopra e completare con ulteriore crema di noci.

Commenti

  1. Profumo di mare21 marzo 2013 11:45

    Ho l'acquolina in bocca!
    E quanta creatività hai riversato in questo piatto!
    Il mio appuntamento alla tua 'Scuola di Cucina' è, ogni volta, arricchito da piatti straordinari!
    Lo sai che da te vengo soprattutto per imparare i piatti della tradizione, eppure, tra sapore e tradizione, tu riesci sempre a stupire, offrendo spesso, come in questo piatto, una veste nuova ad ingredienti che più tipici e tradizionali di così non possono essere.
    E' un piatto veramente ghiotto quello che hai creato!
    Ancora una volta,Antonia, chino la testa davanti alla tua bravura in cucina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie, bisogna inventarsi qualcosa e sono partita da ingredienti tradizionalissimi.

      Elimina
  2. Antonia,
    mi è scappato un sorriso a leggere il titolo... a me l'aglio si brucia sempre!!
    ma non è sufficiente, vero?
    che bella idea, anche la tua!! Sulle strade della mozzarella sta diventando sempre piu' interessante!
    ;-)

    RispondiElimina
  3. La salsa di noci mi stuzzica parecchio.. la proverò senz'altro..
    Not Only Sugar

    RispondiElimina

Posta un commento