Amarene sciroppate

 amarene sciroppate








Nella pasticceria napoletana si fa grande uso di amarene sciroppate e a casa mia le ricordo da sempre. Le ha sempre preparate mamma anche per me, poi purtroppo ho dovuto iniziare a farle io.La ricetta è sempre la stessa non so neanche da quanti anni ormai viene fatta ed è moto semplice, ha bisogno solo di un bel sole di quello caldo che finora non si è ancora visto.

 

Ingredienti e pocedimento.

Si privano le amarene da foglie e piccioli, si lavano e si pesano.
Per ogni  Kg. di frutta occorrono 700 grammi di zucchero.
Si tolgono i noccioli e si metteno le amarene unite allo zucchero in una ciotola possibilmente di vetro al sole coperte da un velo.
Si mettono fuori la mattina e si ritirano al tramonto, avendo cura di mescolarle ogni tanto.
Dopo 7-10 giorni  ( ma dipende dal calore del sole) quando lo zucchero si è completamente sciolto diventando sciroppo sono pronte.
Si mettono nei barattoli sterilizzati con un cucchiaio di alccol per dolci in superfice e si conservano al fresco ma non in frigo.Tutto qua.

Commenti

  1. Profumo di mare11 giugno 2013 00:23

    Che ricordi che sei riuscita ad evocarmi con questa ricetta,Antonia.Grazie!
    Rivedo il vasetto in dispensa e me piccolina che le mangiavo di nascosto.
    Erano il regalo di qualche parente,credo,non era mia mamma a prepararle ma erano considerate pregiate e si offrivano agli ospiti in un bicchierino.
    Mi commuovo!
    Se le preparo, per me sarebbe la prima volta e magari torno un po' bambina *_*
    Mi pare di ricordare, però, che bisogna usare una particolare tipologia di ciliegia, quella scura come si vede in foto e che viene chiamata appunto amarena. Me lo confermi?

    RispondiElimina
  2. Proprio ieri sera è partita la preparazione con la tua ricetta

    RispondiElimina
  3. Visto che sono in maturazione, anch'io comincerò la raccolta e la preparazione delle amarene.
    Un bacio, Mother (Debora)
    ^ ^
    -- °--
    v Miao!!!!!

    RispondiElimina
  4. Anch'io non vedo l'ora di preparare non appena matureranno. Segno la ricetta. Alice

    RispondiElimina

Posta un commento