Tartufo semifreddo al cioccolato e nocciola

tartufo semifreddo al cioccolato e nocciola


Ricetta di Montersino presa dal libro Peccati al Cioccolato, riporto la ricetta così come è scritta sul libro precisando però che anche quasta volta ho trovato dosi non precise. La ricetta è indicata per 12 tartufi, io ho realizzato 24 tartufi completi ( cioè di crema la cioccolato e crema alla nocciola) più 6 tartufi di solo crema al cioccolato. Quinidi se decidete di farla regolatevi di conseguenza. A parte questo particolare il semifreddo è buonissimo e vale la pena realizzarlo. Ho usato lo stampo in silicone da 6 semisfere di 7 cm di diametro.



Per il semifreddo al cioccolato:
570 g di panna fresca

300 g di meringa italiana

100 g di crema pasticciera

30 g. di cacao in polvere


Per il semifreddo alla nocciola:
250 g di panna

150 g di meringa italiana

50 g di crema pasticciera

50 g di pasta di nocciola


Per tartufare:
150 g di zucchero semolato

150 g di cacao in polvere


Per la meringa italiana:
165 g di albumi

55 g di destrosio o zucchero semolato

280 g di zucchero semolato

75 g di acqua




Procedimento

per il semifreddo al cioccolato: incorporate alla crema pasticciera il cacao setacciato, mescolando molto bene con una frusta. Unite la meringa italiana mescolando delicatamente dal basso verso l'alto. Terminate infine con la panna semimontata. Con un sac a poche distribuite il composto negli stampini di silicone riempendoli quasi fino al bordo.

per il semifreddo alla nocciola: incorporate la pasta di nocciola alla crema pasticciera. Alleggerite con la meringa italiana e per ultimo unite la panna semimontata. Trasferitelo in un sac a poche e usatelo per farcire il semifreddo al cioccolato, inserendo la punta nel composto fino a quando si gonfia formando una cupoletta tonda. Congelate immediatamente.

A congelamento avvenuto,smodellate i tartufi e passateli nella miscela di cacao e zucchero semolato, così da ottenere l'effetto tartufato.

per la meringa italiana: cuocete acqua e zucchero fino a 121°.A parte monate gli albumi per metà con il destrosio o zucchero semolato. Uniteli allo sciroppo e montateli finchè sono tiepidi.Utilizzate la meringa necessaria, calcolando il peso in base al semifreddo che intendete realizzare.

 

 


Commenti

  1. Meravigliosi.
    E son d'accordo con te, le dosi del pasticcere sono spesso da rivedere..
    ;-)

    RispondiElimina
  2. Profumo di mare25 giugno 2013 11:45

    E tu, Antonia, se te ne servivano solo 12,
    perchè non m'hai chiamato,
    visto che te ne sono avanzati altri 12 più 6 ? :D
    Ti adoro!
    E comunque grazie per la dritta.
    Avevo già adocchiato questa ricetta ora dimezzerò tutte le dosi.
    Felice settimana.

    RispondiElimina
  3. Ciao, piacere di conoscerti, da oggi ti seguo, se vuoi passa a trovarmi http://lacucinadianisja.blogspot.it/ a presto ...
    WOW!!! fantastici i tuoi tartufi, invitantissimi!!!

    RispondiElimina
  4. Belle ricette e bel blog! Da oggi mi unisco ai tuoi sostenitori, se ti va passa a trovarmi, Clementina.

    RispondiElimina
  5. Ma che spettacolo....farei la gioia di tutta la famiglia!!!

    RispondiElimina
  6. irresistibile questo semifreddo de adesso ti seguirò anche io ,buona domenica lili

    RispondiElimina

Posta un commento