Sfogliatelle frolle

 sfogliatella frolla
Con grande onore sono stata invitata a far parte "dell'angolo delle blogger" di Mangiare Matera, progetto che ha lo scopo di far conoscere i prodotti agroalimentari lucani fuori dalla regione.Scegliere la prima ricetta non è stato difficile perchè avendo a disposizione la semola rimacinata di grano duro senatore Cappelli il pensiero è andato subito alle sfogliatelle, dolce tipico napoletano. Questa ricetta è già presente nel blog ma non ho saputo resistere alla tentazione di rifarle con un'ottima semola.
Nell'angolo delle blogger troverete le amiche che condivideranno con me questo percorso.
Ingredienti
pasta frolla
500 g di farina 00
200 g di strutto
200 g di zucchero
1/2 cucchiaino da caffè di ammoniaca
30 g di miele
100 g acqua
un pizzico di sale
impastate la frolla come d'abitudine e mettete in frigo a riposare,va bene anche fatta il giorno prima.


ripieno:
 
150 g di semola rimacinata senatore Cappelli
ricotta pari peso della semola cotta
400 g di latte
1 noce di burro
250 g di zucchero
1buccia di arancia grattugiata
1/2 cucchiaino di cannella
1 cucchiaino di estratto di vaniglia
1 fiala di aroma millefiori
1 uovo
brunoise di canditi (cedro e scorzette d'arancio
)





Procedimento

Fate cuocere la semola con il latte, il sale ed il burro, fatela raffreddare, pesatela e unite pari peso di ricotta (sarà all'incirca 600 grammi) unite il resto degli ingredienti e mischiate bene.
Riportate la frolla a temperatura ambiente, fate dei rotolini e ricavate della palline di 60-70 g.l'una,date a ogni pallina una forma ovale, mettete al centro un cucchiaio di ripieno e chiudete,tagliate il bordo con un taglia-pasta, spennellate la superfice con tuorlo sbattuto. In forno a 200° fino a doratura.

Prima di servire spolverate con zucchero a velo.

Commenti

  1. Le preziose ricette della nostra tradizione napoletana, tramandate dalle persone a noi più care, traspaiono di un amore particolare.

    RispondiElimina
  2. Ciao! Complimenti per le tue fantastiche ricette e grazie infinite di condividerle con noi. Ho già fatto le tue sfogliatelle, ottime. In queste foto, ho notato che il ripieno rispetto alle foto che hai postato tempo fa, è più consistente, sembra più asciutto, mi sbaglio? Ciò è dovuto alla semola diversa o ad una cottura più prolungata? Grazie in anticipo per la risposta. Anna.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. è vero ed è così che deve essere, forse sia la semola che una ricotta più asciutta hanno fatto la differenza.

      Elimina
  3. Queste tue sfogliatelle le conosco bene....una vera poesia.
    Bacioni! ;)

    RispondiElimina
  4. Hanno un aspetto davvero invitante!!!!...Una delizia!!!!
    Buona giornata

    RispondiElimina
  5. WOW! Decisamente da provare :)
    Mi potresti gentilmente lasciare un indirizzo a cui possa contattarti in privato?
    Grazie in anticipo

    Elisa

    RispondiElimina
  6. Ecco le sorprese che riserva la rete. A Caserta entrambe e mai incrociate nonostante la mia vicinanza ( trasversale) al food, nonostante il mio blog.
    Piacere di incrociarti in rete.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. piacere di conoscerti valeria e vista la vicinanza perchè no da vicino?

      Elimina
  7. sono le mie preferite...Bravissima.
    Buona Pasqua!!
    Inco

    RispondiElimina
  8. secondo te farne una crostata grande funzionerebbe?

    RispondiElimina
  9. Capitata per caso ed è stata una piacevole scoperta . Vorrei provare a farle ma quanto tempo deve cuocere la semola con la restante parte degli ingredienti ? Grazie nel frattempo ! E complimenti :-)

    RispondiElimina
  10. Buongiorno amici, ho una domanda, mi sapete dire perché una volta messe le sfogliatelle frolle nel forno si appiattiscono? Perché? Come risolvere questo problema? Grazi mille per l’attenzione.

    RispondiElimina

Posta un commento