martedì 18 luglio 2017

Ravioli di melanzane affumicate, fondente di bufala e polvere di pomodoro.


Ravioli di melanzane affumicate, fondente di bufala e polvere di pomodoro.




Questo piatto mi è stato segnalato dalla mia carissima amica Monica. Mi ha colpito subito perchè amo la pasta ripiena ma soprattutto mi attirava l'idea delle melanzane affumicate. Ho apportato pochissime variazioni alla ricetta originale che trovate qui nel blog di Pignataro. Ho modificato la forma del raviolo perchè l'originale non mi riesce bene ed ho paura che si aprano in cottura, ho usato 6 tuorli invece di otto perchè avevo uova molto grandi, infine ho aggiunto una spolverata di cacioricotta grattugiata.  Vi riporto le dosi e la ricetta originale con le mie modifiche. Inutile dire che il piatto mi è piaciuto molto, risulta leggerissimo e il ripieno di melanzana affumicata non mi ha deluso.

Ingredienti

  • 500  g di Pomodori Il Miracolo di San Gennaro presidio slow food ( ho usato 250 g di san Marzano pelato)
  • 4         Melanzane lunghe napoletane (cima viola sottili)
  • 200  g di Ricotta di bufala fresca
  • Basilico fresco 10 foglie
  • Olio Evo Cilento Dop
  • Origano selvatico 1 pizzico
  • Sale e pepe q.b.
  • per la pasta:
  • 250  g di Semola Rimacinata di grano duro varietà antica Senatore Cappelli
  • 1 uovo intero
  • 8 tuorli ( io 6)
  • cacioricotta grattugiata q.b.


Procedimento

Su di una spianatoia formate una fontana con la semola, impastate aggiungendo le uova  finché l'impasto non risulterà omogeneo e liscio.
Coprite con canovaccio e lasciate riposare almeno 1 ora.
Per la farcia :
Lavate e mondate le melanzane, ponetele intere su di una piastra a fuoco vivace e continuate la cottura arrostendole su tutti i lati, privatele della buccia, e ricavatene la polpa e dopo averla tritata finemente aggiungete basilico fresco,ed un pizzico di origano selvatico, ( ho aggiunto anche 2 cucchiai di cacioricotta grattugiata ),aggiustate di sapore e ponete il composto ottenuto in un sacchetto a poche con punta liscia...
A parte pelate 250 grammi di pomodori in conserva Il Miracolo di San Gennaro Presidio Slow food, eliminate i semi e le restanti falde carnose conditele con olio,sale e basilico adagiatele su carta forno e ponetele in forno a 90°c fino a completa disidratazione, ( ci sono volute 4/5 ore ) dopo di che frullate fino ad ottenere una polvere.
Stendete la pasta all’uovo molto sottile quasi a renderla trasparente e tagliate dei quadrati di circa 10 cm di lato,unite la farcia spennellate con acqua e chiudeteli facendo combaciare tutti gli angoli,calcolate in media 30-40 grammi di farcia per raviolo. ( formateli come vi piace)
Cucinate i ravioli in abbondante acqua salata, passateli in padella calda con due cucchiai di acqua di cottura ed olio evo, ( io 3 cucchiai di olio più 2 cucchiai di cacioricotta) ,impiattate ponendoli al centro del piatto ,alternandoli alla salsa fondente di bufala che avrete ottenuto frullando al miniprimmer la ricotta con un cucchiaio di olio e due cucchiai di acqua di cottura,ultimate unendo la polvere di pomodoro (avanza ma si conserva in un barattolino in frigo) e decorate con delle piccole foglie di basilico

Nessun commento:

Posta un commento

I miei amici