Melanzane a pullastiello



melanzane a pullastiello 



Non conosco l'origine del nome, in rete si trovano varie leggende. Mia madre diceva che la melanzana una volta ripiena ricordava il petto del pollo , gonfio al centro e più sottile ai bordi. Comunque, qualunque sia l'origine quello che posso dire è che sono una cosa goduriosa assai. Io le faccio raramente perchè sono capace di mangiarne quantità scandalose. Non metto le dosi ma solo gli ingredienti e procedimento perchè dipende da quante se ne preparano. Molti metteno nel ripieno anche del prosciutto cotto, io no, le preferisco solo con fior di latte o provola.

Ingredienti

  • melanzane possibilmente varietà cima viola
  • fior di latte di agerola o provola fredda di frigo
  • uova
  • pecorino grattugiato
  • sale, pepe e farina q.b.
  • olio di arachidi

Procedimento

Spuntate e tagliate a fette non troppo sottili le melanzane. Mettetele in una scolapasta cosparse di sale grosso a perdere acqua per cira 30'. Trascorso il tempo lavatele e friggetele leggermente. Intanto sbattete le uova con sale, pepe e tanto pecorino. Infarinate tutte le fette e farcitele con il fior di latte e friggetele di nuovo. (metto un breve video per la formatura, è più semplice che spiegarlo ).





Mangiatele calde con il formaggio che fila, tiepide o fredde sono in ogni caso buonissime.







Commenti

Posta un commento